aquilifero

Andare in basso

aquilifero

Messaggio  GLADIO il Sab Gen 12, 2008 10:09 pm



Il poderoso carenaggio delle navi non permetteva di guadagnare la riva, era quindi necessario che le truppe saltassero giù guadando per un buon tratto fino alla spiaggia. La cosa si presentava più difficoltosa del previsto. I legionari temevano la profondità del mare, dovevano saltare fra le onde con tutto il peso delle armi e contemporaneamente proteggersi dagli assalti dei britanni che intanto scagliavano dardi di ogni genere. Una nugolo di frecce e giavellotti tormentava le coorti impedendone la manovra. Questo fino a quando l’Aquilifero della decima legione li incoraggiò così:"Desilite, commilitones, nisi vultis aquilam hostibus prodere: ego certe meum rei publicae atque imperatori officium praestitero".[16] All’urlo di incitamento tutti i soldati si lanciarono a terra, serrandosi in ranghi compatti e cercando così di creare scompiglio tra le fila britanniche costringendole alla fuga. A questo punto i romani avrebbero dovuto, come l’arte della guerra insegnava, inseguire i fuggitivi ma le 18 navi con la cavalleria non erano ancora riuscite a raggiungere la flotta per cui ci si dovette asserragliare a riva e attendere il loro arrivo. Il generale ritenne opportuno quindi posizionare le navi formando una lunga schiera di protezione dalla quale si sarebbe potuto rispondere al fuoco nemico con fionde, archi, baliste e armi da lancio in genere.
Uno spettacolo insolito per i britanni; vedere quelle 80 navi schierate li fece trasalire costringendoli a ripiegare all’interno. Il nemico chiese subito di trattare la resa "promettendo la consegna di ostaggi, e il rispetto degli ordini"[17] che Cesare avrebbe loro impartito. Ma i problemi non vengono mai soli. Dopo quattro giorni dallo sbarco in Britannia le navi con la cavalleria salparono dalla Gallia ma vennero sorprese da una furiosa tempesta. La violenza delle onde impedì loro di giungere alle coste britanniche; alcune furono sbattute nella parte sud-occidentale dell’isola (attuale Sussex)[18] altre furono costrette a riprendere il largo e a rientrare verso il continente. Di più. Anche le 80 navi dell’esercito furono preda della tempesta, in una notte di luna piena e di alta marea, che ne rovinò gran parte. "molte navi rimasero danneggiate, le altre, perse le funi, le ancore e il resto dell’attrezzatura, erano inutilizzabili: un profondo turbamento s’impadronì di tutto l’esercito"[19]. Gran parte delle navi erano fuori uso e non si poté decidere di tornare al continente. I romani, pensando di svernare in Gallia, non erano provvisti di derrate alimentari; le scorte di frumento erano scarsissime.

QUESTO E UN ALTRO MODELLO FATTO DA ME IN SCALA 1/35 IN METALLO
CHE VE NE PARE? Rolling Eyes , QUESTO FIGURINO E TRATTO DALLA GUERRA CONTRO I BRITANNI COME DESCRIVE SOPRA. Very Happy

GLADIO
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 113
Età : 44
Città : Caltanissetta/Sicilia
Data d'iscrizione : 03.10.07

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: aquilifero

Messaggio  tripolone il Lun Gen 14, 2008 4:07 pm

bravissimo! ma li dipingi o li modelli?
avatar
tripolone
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 74
Età : 56
Città : Roma
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Re: aquilifero

Messaggio  GLADIO il Lun Gen 14, 2008 4:14 pm

i pezzi sono grezzi, io li devo assemblare dantoci una posa e poi dipingerli.

GLADIO
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 113
Età : 44
Città : Caltanissetta/Sicilia
Data d'iscrizione : 03.10.07

Visualizza il profilo dell'utente

Torna in alto Andare in basso

Aquilifero

Messaggio  Aquilifer il Mar Gen 22, 2008 12:57 am

No, ragazzi se si nominano aquiliferi gioco anch'io
avatar
Aquilifer
Aquilifer
Aquilifer

Numero di messaggi : 5
Età : 51
Città : Como
Data d'iscrizione : 10.10.07

Visualizza il profilo dell'utente http://www.aquilifero.it

Torna in alto Andare in basso

Re: aquilifero

Messaggio  Giuliano il Mar Gen 22, 2008 1:41 am

bhe non per niente... ma quando scende in campo Max da soddisfazione Wink
Ottimo lavoro!
Ehi che dici del Forum? come lo vedi?

Una stretta vigorosa d'avambraccio Frater e a presto

p.s. notata la (indiscussa) nomina ad Aquilifer del sito?

_________________
·FABER·QUISQUE·EST·SUÆ·FORTUNÆ·
avatar
Giuliano
Centurio Primus Pilus
Centurio Primus Pilus

Numero di messaggi : 498
Età : 42
Città : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.07

Visualizza il profilo dell'utente http://www.legioneromana.com

Torna in alto Andare in basso

Re: aquilifero

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum