Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Andare in basso

Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Exurge Roma il Mar Gen 15, 2008 12:07 am

E' veramente bizzarra la storia nelle forme in cui, con stupefacente precisione , si ripete.
Joseph Ratzinger, il Papa - teologo, il celebratore della moderna via della ragione al Cristianesimo, non poteva non finire sotto il maglio dell'intolleranza più becera, quella che in nome del pluralismo , della tolleranza , della "laicità" ( ma c'è più un significato decente in questa parola ? ) vieta ad un uomo di fede e di ragione di entrare in una università ( La Sapienza di Roma ) , luogo in cui il confronto fra le idee dovrebbe aver stabilito la propria residenza.
E' evidentemente il triste destino che la storia riserva agli uomini che della ragione e della tolleranza fanno il proprio credo.
Finite le dittature ideologiche, il mondo di oggi si avvia tristemente verso la dittatura della laicità, che proclama la sua superiorità "a prescindere" da ogni confronto.
Benedetto XVI deve stare zitto perchè sta dalla parte di chi , secondo alcuni, ha sempre negato agli altri il diritto di parlare. Può anche darsi che sia successo ma io non ho mai sentito Joseph Ratzinger negare la parola a qualsiasi interlocutore.
L'evento di oggi, nella sua forma ma soprattutto nelle argomentazioni che ho ascoltato da parte dei "difensori della laicità" , mi ha ricordato un altro triste evento per la storia dell'occidente che esorto vivamente chi poco lo conoscesse ad andarsene a documentare .
Nel 384 il nobile Quinto Aurelio Simmaco, prefetto di Roma, pontefice massimo della religione "tradizionale" ( pagana ) romana , chiese di poter perorare le ragioni della propria religione di fronte all'allora Imperatore Valentiniano II ( un ragazzo di diciassette anni ) implorando una pacifica coesistenza con il Cristianesimo. Forte del consenso che sempre più andava maturando la religione cristiana e convinto che dalla religione tradizionale non si potesse più ottenere l'appoggio incondizionato delle masse, l'imperatore Valentiniano II negò a Simmaco il diritto di essere ricevuto alla corte di Milano.
Con questo diniego e con le persecuzioni stabilite ex lege di li a pochi anni contro i seguaci degli antichi culti si spegneva in occidente la fiamma del sapere neo-platonico che, quanto meno in posizione dialettica al Cristianesimo, avrebbe potuto forse contribuire al progesso scientifico e spirituale europeo con molto anticipo rispetto a quanto è poi avvenuto.
Le motivazioni con cui il vescovo di Milano. Ambrogio, fece negare il diritto di parola a Quinto Aurelio Simmaco furono più o meno le stesse pronunciate oggi : è il capo della religione di Stato, può già parlare quanto vuole; sono i cristiani a non poter parlare ufficialmente , mentre dovrebbero essere gli unici , visto che sono i portatori dell'unica verità.
Ed anche oggi è stato detto : il Papa può parlare quanto vuole, ha la TV, la radio,l'Osservatore Romano, la Caritas, l'Opus Dei: è lui che imbavaglia la laicità e non il contrario.
Che volete che sia se gli impediamo di entrare a "La Sapienza"!
E' curioso come la storia a volte si diverta a rovesciare le parti!
avatar
Exurge Roma
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 84
Età : 54
Città : Bergomvm
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo http://www.exurge-roma.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  tripolone il Mar Gen 15, 2008 3:52 pm

ritengo anch'io che sia un fatto solo politico, inquadrabile nel modus vivendi di alcune persone della nostra società , e cioè la critica a tutto ciò che è potente, a chi spicca dalla massa, purchè ovviamente non sia un esponente della loro corrente politica.
avatar
tripolone
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 74
Età : 56
Città : Roma
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Exurge Roma il Mar Gen 15, 2008 6:28 pm

Penso che ci sia più che un calcolo politico di breve respiro.
Il terreno d'incontro fra Giovanni Paolo II e la società "laica" era la condivisione del "metodo" , cioè l'esposizione mass-mediatica.
Del pensiero, spesso scomodo, di Karol Woytjla la società "laica" fa finta di dimenticarsene, mettendo invece l'accento sulla spettacolarità del suo pontificato.
Jospeh Ratzinger viene invece in queste ore rappresentato addirittura come il restauratore del concilio di Trento, seminando sconcerto e scompiglio in molti settori della Chiesa Cattolica.
E non c'è dubbio che le convinzioni di Benedetto XVI siano spesso mortalmente conflittuali col materialismo "laico" occidentale: il conflitto ( annunciato ) che é iniziato va ben oltre la tattica politica.
avatar
Exurge Roma
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 84
Età : 54
Città : Bergomvm
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo http://www.exurge-roma.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  LegioXI il Mar Gen 15, 2008 7:32 pm

Sarei proprio curiosa di vedere se il trattamento ricevuto dal Pontefice sarrebbe stato lo stesso se, a parlare nell'ateneo romano, fosse stato qualche vate del mondo politico dell'estrema sinistra, che so..... un fidel castro o un chavez.... Evil or Very Mad

Si lo scontro è politico, si lo scontro è religioso e si lo scontro è soprattutto ideologico. La loro ideologia contro l'altra. Quando l'interlocutore è il Papa non è più solo un dibattito è scontro ideologico; lorsignori sono più che mai ancorati al manifesto di marx ed hegel, nel quale la religione era etichettata come oppio dei popoli e tutti i suoi rappresentanti come truffatori e sfruttatori.

Non condividendo assolutamente la loro posizione ed i metodi di imposizione dittatoriale che hanno delle loro idee, si può tranquillamente etichettare il loro modo di essere come l'oscurantismo laico, quello più becero però, perchè ha l'aggravante di pretendere che in un ateneo dove DOVREBBE essere proposta la pluralità di idee e di credi, viene censurato non solo un rappresentante religioso (Il rappresentante per eccellenza del Cristianesimo!) ma anche un capo di Stato, e non ultimo un teologo.

Il fatto è che se non la si pensa come un certo movimento politico di estremismo di sinistra, NON si è degni di affermare le proprie idee. Credono (e spesso abbiamo visto che è vero!) che l'università sia il loro privato harem culturale dove far crescere e pascolare il loro cambio generazionale. Certo presentare non una voce fuori dal coro ma la VOCE fuori dal coro è motivo di imbarazzo e soprattutto PAURA. Chi ha paura? Chi non è sicuro delle proprie posizioni. Cesare aveva paura ad Alesia? No sapeva di essere Cesare e sapeva che avrebbe potuto affrontare chiunque.

Questo atteggiamento sortirà l'esatto effetto contrario, il Papa parlerà nell'ateneo, avrà (eccezion fatta per per qualche "ben pensante" armato di megafono che starà fuori ad insultare e scandire cori contro di lui, ergendosi a paladino della libertà di parola quella stessa che nega agli altri) una maggiore visibilità mediatica a causa dei loro veti arroganti e come sempre, non capiranno perchè più in la del loro naso non vedono. Evviva il pluralismo... quello vero però!

Vale legionari e commilitoni

LegioXI CPF


Ultima modifica di il Mar Gen 15, 2008 9:00 pm, modificato 1 volta
avatar
LegioXI
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 193
Città : ROMA
Data d'iscrizione : 08.10.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Giuliano il Mar Gen 15, 2008 7:48 pm

LegioXI ha scritto:Sarei proprio curiosa di vedere se il trattamento ricevuto dal Pontefice sarrebbe stato lo stesso se, a parlare nell'ateneo romano, fosse stato qualche vate del mondo politico dell'estrema sinistra, che so..... un fidel castro o un chavez.... Evil or Very Mad

Si lo scontro è politico, si lo scontro è religioso e si lo scontro è soprattutto ideologico. La loro ideologia contro l'altra. Quando l'interlocutore è il Papa non è più solo un dibattito è scontro ideologico; lorsignori sono più che mai ancorati al manifesto di marx ed hegel, nel quale la religione era etichettata come oppio dei popoli e tutti i suoi rappresentanti come truffatori e sfruttatori.

E' si Legio, avrei voluto vedere anch'io che accoglienza avrebbero ricevuto un Castro o un Chavez...
L'Università dovrebbe ampliare le menti e non inscatolarle in preconcetti. Non mi ritengo Cristiano, e in fondo anch'io credo che molte religioni siano oppio dei popoli... ma non per questo ci si deve barricare nell'ateneo.

Comunque la visita è stata annullata, e un altra figuraccia mondiale accumulata...

Fonte ANSA:

ANNULLATA VISITA DEL PAPA ALLA SAPIENZA



ROMA - Il Vaticano ha "ritenuto opportuno soprassedere" alla visita del Papa all'università la Sapienza "a seguito delle ben note vicende di questi giorni". Lo annuncia un comunicato della sala stampa vaticana. Il Papa non parteciperà all'evento e si limiterà a inviare l'intervento che avrebbe dovuto pronunciare nel piu' antico ateneo romano. ''A seguito delle ben note vicende di questi giorni in rapporto alla visita del Santo Padre all'Università degli Studi 'La Sapienza', che su invito del Rettore Magnifico avrebbe dovuto verificarsi giovedì 17 gennaio - si legge nella nota della sala stampa vaticana -, si e' ritenuto opportuno soprassedere all'evento. Il Santo Padre invierà, tuttavia, il previsto intervento''.

_________________
·FABER·QUISQUE·EST·SUÆ·FORTUNÆ·
avatar
Giuliano
Centurio Primus Pilus
Centurio Primus Pilus

Numero di messaggi : 498
Età : 42
Città : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.07

Visualizza il profilo http://www.legioneromana.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  LegioXI il Mar Gen 15, 2008 7:59 pm

Evviva il pluralismo!

Debbo dire che se questa diatriba fosse stata votata ad Atene durante la sua prima forma di democrazia, quattro secoli e mezzo prima di Cristo, sarebbe risultata bocciata. Perchè le 67 pietre nere contro le 4500 pietre bianche avrebbero piegato la testa al volere dei più. Ma loro no. Loro vorrebbero far credere di essere i depositari dell'intelletto e della ragione assoluta .... peccato che i fatti dimostrino l'esatto contrario.
avatar
LegioXI
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 193
Città : ROMA
Data d'iscrizione : 08.10.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Exurge Roma il Mer Gen 16, 2008 12:26 am

E' andata a finire nel modo prevedibile.
Il prof. Ratzinger non parlerà all'Università La Sapienza perchè le sue idee sono "impresentabili". E' accaduto a tanti altri professori negli ultimi anni in tutto il mondo "libero" . Con la scusa della tolleranza e della difesa di questa o quella minoranza , i dittatori del laicismo stanno chiudendo la bocca a chi dissente dalla linea "politicamente corretta". Parlare di difesa della famiglia o mettere in dubbio la legittimità dell'aborto , oggi, è politicamente "scorretto", imbarazzante ( ma, badate, non solo a sinistra! anche in una "certa" destra ).
Anche lo Stato Italiano ha approvato , in nome della tolleranza, le sue brave leggi intolleranti. Niente di nuovo sotto il sole. Come 1600 anni fa.
I manovali di questa carnevalata , gli studenti della Sapienza si fregeranno negli anni di aver impedito che Benedetto XVI parlasse all'Università. Le teste pensanti ( buona parte dell'ambiente accademico italiano "politicamente corretto" e sicuramente "laico" e qualche ministro ) , ovvero i sessantottini di ieri, saranno soddisfatti di aver arginato la deriva clericale.
Aspettiamoci dunque una bella legge ( ma no! , un bel decreto, dotato dei caratteri di necessità ed urgenza , votato magari ponendo la questione di fiducia ) con cui chi approva in pubblico i discorsi di Joseph Ratzinger è punito con l'arresto da sei mesi ad un anno.
Chi non ci crede ( tanto per ritornare alla similitudine con la storia Romana ) si rilegga il Codex Theodosianus...
avatar
Exurge Roma
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 84
Età : 54
Città : Bergomvm
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo http://www.exurge-roma.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  tripolone il Mer Gen 16, 2008 4:27 pm

fatto sta che personalmente mi vergogno profondamente dell' accaduto.
Oltre a quello già detto , mi chiedo se al posto del papa ci fosse stato un musulmano che reazioni ci sarebbero state.
avatar
tripolone
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 74
Età : 56
Città : Roma
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  LegioXI il Mer Gen 16, 2008 7:26 pm

tripolone ha scritto:fatto sta che personalmente mi vergogno profondamente dell' accaduto.
Oltre a quello già detto , mi chiedo se al posto del papa ci fosse stato un musulmano che reazioni ci sarebbero state.

Facile sarebbero stati tutti li incantati a pendere dalle sue labbra .... Mi vergogno anch'io Tripolone. Evil or Very Mad


Ultima modifica di il Lun Gen 21, 2008 10:57 pm, modificato 1 volta
avatar
LegioXI
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 193
Città : ROMA
Data d'iscrizione : 08.10.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  CaeciliusOptatus il Lun Gen 21, 2008 9:35 pm

Salvete, è veramente tutto un paradosso ...
Il Pontefice ha comunicato ieri al mondo ed agli studenti che "bisogna essere tolleranti e perseguire lo studio della verità senza preconcetti", frase che sarebbe suonata benissimo se pronunciata da Marco Aurelio e che si ricava dai suoi Pensieri Wink

Al contrario ogniqualvolta si organizza qualcosa, ecco che appaiono i pionieri della libertà che cercano in qualsiasi modo di ostacolarla, come accaduto con La Sapienza.

In pratica, come mi faceva notare, è consentito non consentire.

Che grande confusione ..... ma soprattutto che grande squallore Evil or Very Mad

Valete
avatar
CaeciliusOptatus
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 19
Città : Mediolanum
Data d'iscrizione : 28.09.07

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Exurge Roma il Mar Gen 22, 2008 12:03 am

Smile Smile Smile Smile
frase che sarebbe suonata benissimo se pronunciata da Marco Aurelio e che si ricava dai suoi Pensieri
Smile Smile Smile
avatar
Exurge Roma
Centurio Prior
Centurio Prior

Numero di messaggi : 84
Età : 54
Città : Bergomvm
Data d'iscrizione : 19.10.07

Visualizza il profilo http://www.exurge-roma.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  caivs mvtivs il Mar Gen 22, 2008 11:58 am

xxxxxxxxxxxx
mi sono censurato da solo Rolling Eyes
avatar
caivs mvtivs
Miles gregarius
Miles gregarius

Numero di messaggi : 29
Età : 55
Città : VRBE
Data d'iscrizione : 22.01.08

Visualizza il profilo http://www.gsr-roma.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Giuliano il Mar Gen 22, 2008 4:38 pm

caivs mvtivs ha scritto:xxxxxxxxxxxx
mi sono censurato da solo Rolling Eyes

Ave Caivs Mvtivs,
non preoccuparti, non so cosa avevi scritto, nei limiti ma ricordati che qui siamo in una delle peggiori taberne di caracas ihihihih... perciò commenta e esprimiti pure.

_________________
·FABER·QUISQUE·EST·SUÆ·FORTUNÆ·
avatar
Giuliano
Centurio Primus Pilus
Centurio Primus Pilus

Numero di messaggi : 498
Età : 42
Città : Roma
Data d'iscrizione : 05.08.07

Visualizza il profilo http://www.legioneromana.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Quinto Aurelio Simmaco = Joseph Ratzinger

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum